NEWS

Ultimate Posts

comun003.jpg

Oltre 400 firme raccolte nella prima petizione a difesa del crocifisso

L'on. Bizzotto: "Nei prossimi fine settimana saremo ancora presenti nelle piazze del Bassanese per ribadire il nostro no all'assurda sentenza della Corte di Strasburgo"

Promossa domenica scorsa a Tezze sul Brenta (VI) dalla locale sezione Lega Nord.

427 firme raccolte nella mattinata piovosa di domenica scorsa. Questo l’ottimo risultato della prima petizione organizzata in Veneto a sostegno del crocifisso, promossa a Tezze sul Brenta (Vicenza) dalla locale sezione della Lega Nord, capitanata dal sindaco Valerio Lago e dall’europarlamentare e segretaria leghista del Bassanese, Mara Bizzotto.

“Siamo rimasti stupiti e soddisfatti da un così alto afflusso di persone ai nostri due gazebo -commenta il sindaco Lago- La gente é arrabbiata e, come noi, ha voglia di dire no all’assurda sentenza di Strasburgo: domenica replicheremo con altri 2 gazebo nelle piazze cittadine”.

“Nei prossimi fine settimana – annuncia la Bizzotto- come Lega Nord saremo presenti con i nostri gazebo anche negli altri Comuni del Bassanese. Siamo intenzionati a dare battaglia perché la sentenza che vieta il crocifisso sia cancellata”.

“Noi saremo sempre in prima fila a difendere il crocifisso e le nostre radici cristiane -spiega l’onorevole Mara Bizzotto- Nessuno può imporci di togliere dalle nostre scuole il simbolo della nostra storia e della nostra cultura: se la Corte di Strasburgo ha voluto sfidare la volontà popolare, noi non staremo di certo con le mani in mano. Per questo invito la popolazione a recarsi presso i nostri gazebo e firmare la petizione a difesa del crocifisso”.