NEWS

Ultimate Posts

170406PlenAnt

“Venezuela: Parlamento europeo ha votato contro gli emendamenti della Lega su tutela e corridoi umanitari per italo venezuelani”

Bizzotto: “Lega contro dittatore comunista Maduro e per libere elezioni il prima possibile. Basta con le ipocrisie di Forza Italia e PD che hanno votato contro i corridoi umanitari per milioni di italo venezuelani”

“La Lega, come abbiamo sempre dimostrato in questi anni di attività al Parlamento Europeo, sta contro il dittatore rosso Maduro e per la libertà del popolo venezuelano oppresso dal sanguinario regime comunista.

Perché la Lega si è astenuta sulla risoluzione pro Guaidò? Perché il Parlamento ha vergognosamente bocciato i nostri emendamenti che chiedevano espressamente di tutelare i cittadini venezuelani di origine italiana ed europea e di creare corridoi umanitari per mettere in salvo centinaia di migliaia di italo venezuelani presenti nel Paese.

A quel punto tanto valeva astenersi su una risoluzione in cui Popolari e Socialisti, quindi anche Forza Italia e PD, hanno fatto i loro ipocriti giochetti politici: una risoluzione che, lo ricordo, formalmente non vale nulla, perché non è vincolante e non ha nessun valore legale. Pertanto Forza Italia e PD la smettano di montare polemiche sul nulla: spieghino invece perché loro hanno votato contro la tutela di milioni di italo venezuelani”.

 

Lo dichiara il capogruppo della Lega al Parlamento Europeo Mara Bizzotto.

 

“La linea della Lega sul Venezuela non è cambiata, noi siamo sempre stati coerenti in questa battaglia anche quando eravamo i soli a sostenerla nel silenzio assordante del Parlamento Europeo: via il dittatore Maduro e ridare il prima possibile la libertà al popolo venezuelano. Una libertà che, nell’escalation di avvenimenti degli ultimi giorni, passa necessariamente attraverso la convocazione di libere e democratiche elezioni in cui milioni di venezuelani possano scegliere al più presto il loro futuro che, ne sono certa, sarà lontanissimo dalle infami dittature comuniste di Chavez e Maduro” conclude l’europarlamentare Bizzotto.