NEWS

Ultimate Posts

comun001.jpg

Festa Lega Nord a Tezze sul Brenta per l'elezione al Parlamento Europeo di Mara Bizzotto

Presenti anche il Ministro Luca Zaia e i sindaci di Treviso e Verona Gian Paolo Gobbo e Flavio Tosi

Comizi e interventi in dialetto, in veneto, friulano e persino in siciliano, per una festa aperta a tutti e gratuita. Sono questi i dati salienti della festa della Lega Nord a Tezze sul Brenta (VI) per l’elezione di Mara Bizzotto al Parlamento Europeo.

La festa leghista, che si svolgerà domani, sabato 26 settembre, nel centro del paese a partire dalle ore 19, vanta già numeri da record. Nei due capannoni allestiti per l’occasione, saranno distribuiti gratuitamente oltre 300 chili di porchetta trevigiana, 200 chili di mortadella, 200 chili di formaggi. E poi una mega “pasta e fasoi” da guinness dei primati, fatta con 2 quintali e mezzo di fagioli e 1 quintale di ditalini, cucinata dai cuochi della locanda “Casanova” di Cassola (VI). Il tutto, naturalmente, con prodotti esclusivamente “made in Veneto”.

“Si tratta di una festa popolare nella quale, appunto, il vero protagonista sarà la gente – spiega l’eurodeputato Mara Bizzotto, eletta a Bruxelles con circa 34 mila voti di preferenza- Abbiamo voluto organizzare questa appuntamento conviviale e politico perchè noi siamo abituati a fare politica in mezzo alla gente, e la festa è il modo migliore con il quale intendo ringraziare tutti i cittadini che mi hanno sostenuto. Cittadini verso i quali voglio ribadire e prendere nuovamente l’impegno di difendere e portare avanti, anche in Europa, gli interessi e i valori della nostra terra e del popolo Veneto”.

“Proprio perché sarà una festa popolare, gli interventi degli esponenti politici che si alterneranno sul palco, provenienti da ogni parte del Veneto e del Nord Est, saranno in dialetto, la vera lingua dei nostri popoli – spiega ancora la Bizzotto– In questo modo vogliamo ribaridire la valenza e l’importanza delle nostre battaglie a difesa della nostra identità e tradizione. E il dialetti, da Nord a Sud, sono la massima espressione dell’identità di ogni popolo, perché un popolo che perde la propria lingua è un popolo destinato a non avere futuro”.

Tra gli interventi, ce ne sarà uno davvero particolare di un militante della Lega di Tezze, originario di Messina, che porterà il suo saluto nel dialetto della sua terra, e che sarà poi trodotto in vicentino dal sindaco leghista di Tezze sul Brenta Valerio Lago.

Alla festa parteciperanno vari esponenti nazionali e regionali: prima delle 19 arriverà il Ministro dell’Agricoltura Luca Zaia, e a seguire interverranno il sindaco di Treviso e segretario nazionale Gian Paolo Gobbo, il sindaco di Verona Flavio Tosi, gli europarlamentari veneti Lorenzo Fontana e Giancarlo Scottà, e molti altri esponenti politici provenienti da ogni parte del Veneto e del Nordest.